Il territorio benacense e bresciano si conferma per qualità dei prodotti tra i migliori del Paese


Anche quest’anno è giunto il momento per la pubblicazione di “Vini d’Italia 2022 del Gambero Rosso, il volume dedicato a tutti gli amanti di vino italiano nel mondo attraverso una guida utile per conoscere i migliori prodotti del Paese e anche le relative valutazioni, stilate in seguito all’assaggio da parte della commissione della guida Vini d’Italia, con i vini bresciani che si confermano tra i migliori della Penisola.

Anche per l’edizione 2022 si può infatti parlare di grande risultato per il nostro territorio, con ben 18 cantine bresciane selezionate all’interno delle 30 di tutta la Lombardia in grado di raggiungere il riconoscimento Tre Bicchieri, ovvero il massimo di valutazione in termini qualitativi.

Un appuntamento questo che ha visto come sempre anche L’Anteprima Guida Vini d’Italia, ovvero l’evento inaugurale della lunga stagione dedicata al meglio della produzione vitivinicola, organizzato dal 13 al 18 settembre da Gambero Rosso, attraverso un vero e proprio tour in cantina presso varie città da Nord a Sud, con la possibilità di assaggiare i migliori prodotti dell’anno: il tutto a favore di una costante valorizzazione del prezioso e ricercato patrimonio enologico italiano, per facilitare ulteriormente la vicinanza del grande mercato internazionale ad un bere di qualità e ai vini degustati e selezionati.

Tornando alla Guida, grande risalto hanno avuto nell’ultima annata in particolare i vini prodotti in Valtenesi, con tre cantine che sono riuscite ad ottenere il riconoscimento, ovvero Pasini San Giovanni di Raffa di Puegnago, Costaripa di Moniga del Garda e Sincette di Polpenazze, così come tre sono anche le aziende selezionate produttrici di Lugana, ovvero Cà Maiol di Desenzano, Ca’ Lojera a Sirmione e Perla del Garda di Lonato.

Ovviamente solita grande rappresentanza sulla celebre guida anche per i viticoltori della Franciacorta con ben 11 etichette a cui sono stati assegnati i Tre bicchieri (...)