Urbanistica partecipata a Desenzano: questa la tematica protagonista dell’incontro organizzato il 27 febbraio dalle forze della Coalizione per Desenzano (Partito democratico, PSI, Azione e le due liste civiche Desenzano progetto futuro e Viviamo Desenzano), rappresentata sui banchi della minoranza del consiglio comunale da Stefano Terzi, già candidato sindaco, e da quattro consiglieri PD.

Come specificato tramite nota stampa diffusa dalla Coalizione, "Un tema di grande attualità visto i rumors sempre più insistenti sulla ripresa dell’iter per l’adozione del PGT da parte dell’amministrazione Malinverno e sulle ultime novità circa la trasformazione di aree urbane come l’ex Federal Mogul.

La prof.ssa Michela Tiboni, ordinaria di Tecnica e Pianificazione Urbanistica dell’Università di Brescia, nonché Assessore all’Urbanistica al comune di Brescia ha ben illustrato le caratteristiche dei diversi strumenti di pianificazione urbanistica, evidenziando l’importanza di un processo partecipativo che coinvolga non solo i cittadini, ma anche portatori di interesse a livelli più organizzati.

La dott.ssa Michela Nota, cofondatrice di “COurban design collective”, ha portato esempi concreti di coprogettazione di soluzioni urbanistiche a partire dall’ascolto e dal coinvolgimento di cittadini, presentando anche l’esperienza dell’Urban Center di Brescia.

Nel corso della discussione si è ben spiegato come la progettazione debba mettere al centro la persona, disegnando una città accessibile per tutti, vivibile, sicura e attrattiva, realizzando spazi pubblici democratici che contribuiscono a formare il cittadino.

Un governo del territorio che aiuti ad affrontare le sfide che abbiamo davanti: cambiamenti climatici, qualità dell’aria, invecchiamento della popolazione, esclusione di giovani e adolescenti, mettendo sempre al centro il benessere delle diverse tipologie di persone che vivono la città.

"Si è trattato di un primo incontro di formazione molto utile, senz’altro continueremo con altri approfondimenti su tematiche specifiche che riguardano il futuro aspetto della nostra città. Ho particolarmente apprezzato i riferimenti ad una città accessibile per tutti, tema che mi sta a cuore" afferma Alessandra Pianalto di “Viviamo Desenzano” che ha presentato la serata.

"Un incontro arricchente e stimolante: a proposito di compartecipazione, ricordo con tenerezza il confronto avuto con i bambini al momento della predisposizione del PRG dell’amministrazione Pienazza. Per ora non vedo segnali di coinvolgimento da parte dell’amministrazione di destra che guida Desenzano" aggiunge Maria Vittoria Papa capogruppo PD.

Conclude infine così Stefano Terzi: "Non solo il risultato, ma anche il percorso che scegli di fare è importante: promuovere la partecipazione sulla costruzione del nuovo Piano di governo del territorio vuol dire davvero mettere al centro dell’azione amministrativa le persone che abitano la città, rafforzando il loro senso di appartenenza alla comunità stessa. E una costruzione di un percorso sociale che richiede tempo e disponibilità all’ascolto. Mi pare che al momento l’amministrazione Malinverno dia più ascolto ai soliti pochi noti che ai desenzanesi".