Si è acceso il dibattito sull’inattesa novità


La scorsa settimana a Desenzano è caduto sul territorio un fulmine a ciel sereno, tanto rumoroso da provocare reazioni e commenti da ogni dove che certo non si esauriranno in tempi brevi.

Un tema inaspettato è infatti stato lanciato dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia, giunta a Desenzano nei giorni passati per presenziare all’inaugurazione del nuovo blocco parto presso il nosocomio: la città avrà un nuovo ospedale!

Pur non sapendo al momento quando verrà realizzato il progetto (si parla quanto meno di diversi anni), l’assessore ha infatti dichiarato che “la realizzazione di una nuova opera, rispondente ai canoni delle strutture più moderne e flessibili, agli stessi costi di una ristrutturazione completa, potrebbe diminuire i disagi e contenere il taglio dei servizi agli utenti”.

Notizia questa che ha innescato immediatamente un irrefrenabile chiacchiericcio presso le piazze, nei bar, nei ristoranti, con i desenzanesi scopertisi particolarmente suscettibili su questo argomento. E come non esserlo vista la storica importanza che l’ospedale van ta su tutto il territorio del Basso Garda bresciano, e di come un intervento di grande impatto come quelli prospettati possa inevitabilmente incidere sulla vita quotidiana di tantissimi residenti, così come dei turisti soprattutto durante il congestionato periodo estivo (...)