Un sessantaduenne veronese più volte pregiudicato, residente a Punta Grò, in Lugana di Sirmione, è stato fermato dai carabinieri mentre era alla guida di una motocicletta, sprovvisto della patente e dell’assicurazione, reagendo con violenza e abbandonando il suo mezzo per fuggire. Ripreso in breve dai militari, ha dato in escandescenza alzando le mani contro le forze dell’ordine, finendo irrimediabilmente arrestato.

Rimesso in libertà, alla notifica dell’atto di sequestro della moto, recapitata a casa sua, l’uomo ha nuovamente reagito con violenza, venendo arrestato e condotto i caserma mentre si dimenava e tentava nuovamente di colpire i carabinieri. Tradotto nella cella di sicurezza, dovrà rispondere di diversi reati davanti alla Pretura di Brescia, tra cui resistenza violenta e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni e minacce.