Un nuovo avvistamento che sta facendo parlare non poco quello avvenuto nelle ultime ore sul territorio di Tremosine, dove è stata segnalata la presenza di un orso che passeggiava sulle strade comprese tra le frazioni di Vesio e Voltino.

La segnalazione arriva direttamente da Coldiretti Brescia, che torna a porre l'accento sui rischi potenziali legati alla presenza di animali selvatici come orsi e cinghiali nei confronti dell'incolumità delle persone, così come i danni economici arrecati tra campi coltivati danneggiati e incidenti automobilistici.

“Una situazione fuori controllo, non si può più stare a guardare, è necessaria una strategia futura ancora più forte che non si limita ad affrontare l’emergenza del giorno, a rischio non sono solo le attività agricole danneggiate dal dilagare della fauna selvatica, in primis dei cinghiali, ma anche la vita dei cittadini e l’intero settore turistico” come dichiarato dalla presidente di Coldiretti Brescia Laura Facchetti, le cui parole hanno generato una scia di polemiche sui social network in relazione a come viene gestita la problematica a livello nazionale.

In ogni caso, come specificato da Coldiretti Brescia, "la polizia raccomanda di non lasciare mangimi all'esterno, di rinchiudere i piccoli animali e di recitare le arnie con recinti elettrici, non urlare e cercare di essere indifferenti".