Una giornata di svago con gli amici in occasione della Vigilia di Natale si è infine trasformata in tragedia per Ezio Delbono, l'uomo di 41 anni travolto e ucciso da una valanga verificatasi a Livigno, in località Vallaccia a 2.250 metri, la scorsa domenica 24 dicembre.

L'allarme è stato lanciato intorno alle ore 13 e ha portato all'arrivo sul posto del soccorso alpino, delle forze dell'ordine e di due eliambulaze, con gli operatori che però non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo, trovato privo di vita sotto un metro e mezzo di neve.

Ingegnere originario di Gavardo e grande appassionato di sport, Ezio Delbono abitava a Brescia e si occupava con il fratello dell'azienda di famiglia a Molinetto di Mazzano. Organizzati domani, mercoledì 27 dicembre, i funerali del 41enne, alle ore 14.30 presso il cimitero di Gavardo, il quale lascia i genitori, Prassede e Franco, il fratello Giulio, la compagna Carlotta e gli amici tutti.