Un sospiro di sollievo per tutti gli automobilisti quotidianamente impegnati lunga la Gardesana Orientale ha accompagnato nelle ultime ore la decisione dei giudici di spegnere il famoso autovelox "da record" installato a Torri del Benaco, nella frazione di Pai, arrivato a sanzionare fino a 200 veicoli al giorno.

Autovelox che, secondo quanto stabilito, non sarebbe stato omologato, e per questo si è deciso l'annullamento di tutte le circa 14mila sanzioni e di tutti i verbali emessi, per la maggior parte arrivate nelle case dei residenti in zona che ogni giorni transitavano al di sotto dell'apparecchio tarato a 50 km/h.

Una situazione che aveva anche portato all'interventi dell'associazione di tutela degli automobilisti “Alt Velox”, che aveva chiesto un intervento degli enti preposti per disattivare l'autovelox in quanto non utilizzabile su strade con limite dei 50 km/h o inferiore, motivo per cui erano stati presentati tutta una serie di ricorsi da parte degli utenti multati, così come per la scarsa visibilità dell'apparecchio nelle ore notturne.

L'esasperazione degli automobilisti si era inoltre tradotta nel maggio dell'anno scorso in un episodio che aveva visto un pensionato danneggiare il dispositivo armato di fionda e sfere d'acciaio.