Sarebbe potuta concludersi in modo ancor più drammatico la lite familiare avvenuta nella notte tra venerdì e sabato a Pai di Sopra, frazione di Torri del Benaco, dove un 28enne ha ripetutamente accoltellato il padre.

Il dramma è scaturito in seguito alla fuga del giovane da una struttura psichiatrica privata dove si trovava in cura, il quale dopo aver preso un autobus da Bussolengo, si è presentato a casa della madre in stato di notevole agitazione, che ha quindi deciso di chiamare l'ex marito avvertendolo della situazione.

Una volta giunto presso l'abitazione, l'uomo sarebbe quindi stato vittima di un improvviso raptus da parte del figlio, il quale prima lo avrebbe colpito con un pugno e in seguito colpito a ripetizione con un coltello, ferendolo al volto e sfiorando anche un polmone. Fortunatamente nessuno dei fendenti avrebbe comunque provocato ferite letali, tant'è che l'uomo, dopo essere stato ricoverato, è ritornato a casa in buone condizioni.

Subito dopo l'aggressione sono quindi intervenuti i carabinieri, i quali hanno prima individuato e bloccato il giovane, che nel frattempo si era nascosto nel giardino di un'abitazione vicina, e in seguito lo hanno condotto presso il reparto psichiatrico dell'ospedale di Bussolengo.