Come ogni anno l'arrivo della primavera coincide con il ritorno di un appuntamento ormai tradizionale sul territorio benacense, ovvero l'ottava edizione del Festival della Sostenibilità sul Garda organizzato dall'Associazione L.A.CU.S.

L’edizione di quest'anno celebra l’Anno europeo delle competenze e si svolge per tutta la primavera, dal 20 marzo al 21 giugno sui territori delle sponde venete, lombarde e trentine del lago di Garda.

Gli eventi che compongono il programma riguarderanno temi che dimostrano quanto tutti i fenomeni (ambientali, sociali, economici) siano correlati e impongano politiche e azioni integrate per garantire una svolta fondata sui principi della sostenibilità.

"Nella realizzazione del progetto - come spiegato in occasione della presentazione - operiamo con un approccio sistemico e facciamo nostro l’invito di Papa Francesco con l’esortazione Laudate Deum, rivolta a tutte le persone di buona volontà. L’edizione di quest’anno è stata possibile anche grazie alla sostenibilità economica venutasi a creare con contributi di una serie di partner pubblici e privati, ricordiamo Regione Lombardia, la Fondazione ASM, Viride srl, Lefay resort e SPA Lago di Garda e cooperativa Cauto.

Alcuni dei nostri partners intervengono direttamente nella realizzazione di iniziative inerenti il programma, il cui nucleo è strutturato con progettualità nuove e altre nate nelle scorse edizioni:

Semi di Sostenibilità

Laboratorio culturale con una serie di trenta incontri, conferenze, workshop, convegni e seminari sulle tematiche della sostenibilità declinate al lago di Garda per educare chi di competenza ad attivare buone pratiche, con relatori che sono liberi professionisti e referenti di Atenei, Istituzioni, associazioni e aziende.

Tra i vari temi si approfondirà la personalità giuridica di luoghi eccezionali il 06 aprile, la sostenibilità degli edifici e l’efficientamento energetico, il tema dell’agrivoltaico e delle comunità energetiche, la situazione della mobilità sostenibile del Garda, l’omofobia e la cooperazione, la cultura enogastronomica locale, l’attivismo e la Storia locale.

Le Camminate sostenibili del Garda

Serie di quaranta appuntamenti con momenti ludici e di benessere che si svilupperà sia durante i fine settimana sia con incontri infrasettimanali, dalla riviera alle colline moreniche alla montagna, con la conoscenza di eccellenze ambientali, culturali ed enogastronomiche.

I Siti Rete Natura 2000 del Garda

Serie di dieci appuntamenti volti a valorizzare le eccellenze ambientali certificate dalla Comunità europea nelle Rete Natura 2000.

Garda Rurale

Attività di ricerca e valorizzazione volta a riconoscere la cascina gardesana come un vettore importante di memoria, un elemento identificativo del territorio e segno di appartenenza dell’intera comunità; si concretizzerà con camminate ambientali e culturali, incontri conversari, mostre e degustazioni.

Giornate Mondiali sul Garda

Serie di attività relative le tematiche promosse dalle Giornate mondiali e contestualizzate al Garda, tra queste la settima edizione della “Giornata mondiale della Terra sul Garda” il 22 aprile, ma ve ne sono una trentina; si parte nell’equinozio del 20 marzo con quella relativa la felicità, poi la discriminazione razziale, le foreste, l’acqua, la meteorologia, la poesia, i diritti umani, la lettura, il teatro, l’autismo, lo sport, la salute, la terra, il diritto d’autore, la creatività, l’innovazione, il disegno, la libertà di stampa, la sicurezza sul lavoro, l’omofobia, il commercio equo, la diversità culturale, il dialogo e lo sviluppo, i musei, la biodiversità, la bicicletta, la sicurezza alimentare, i genitori, l’ambiente, la gastronomia sostenibile e la siccità, fino al solstizio d’estate.

Il resto del programma

Tante altre attività sociali, culturali e sportive sono in fase di progettazione, ci saranno corsi, mostre ed esposizioni relative temi della sostenibilità, così come il contest “Garda Landscape and Climate Change” partito il 01 marzo e termina il 20 aprile con premiazioni durante l’Earth Day sul Garda, per rendere consapevole la comunità, attraverso le immagini e i video candidati, della necessità di resilienza ai cambiamenti climatici; ci sarà il progetto Cinema Planet, una serie di quattro appuntamenti serali per capire e leggere con maggior consapevolezza l’immagine cinematografica che ha come focus il tema ecologico, della sostenibilità e del rispetto per l’ambiente. Ci saranno i laboratori sulla sostenibilità per bambini “Ciak si può fare”, il Bike Tour, il free press “Garda 2030” realizzato attraverso le collaborazioni con gli Istituti scolastici superiori del Garda e molte altre iniziative come la valorizzazione della vela e ulteriori attività sportive inclusive.

Infine il Festival è anche un grande contenitore di altri eventi a cui saremo presenti con un nostro gazebo; tra questi, che si svolgono anche in più giorni, ricordiamo Giardini d’Agrumi a Gargnano il 13 e 14 aprile, Madre Terra il 21 aprile a Castiglione delle Stiviere, I Fiori di Castellaro dal 25 al 28 aprile e il Festival dell’Astronomia dal 7 al 9 giugno a Monzambano.