Per il 2021 un sostegno del valore di 226.084 euro per le aziende la cui attività è stata sospesa dal Covid19


Il Comune di Sirmione ha deliberato di applicare per il 2021 un abbattimento del 50% della quota variabile della TARI - la tassa sui rifiuti – a favore di tutte le aziende che in occasione dell’emergenza hanno dovuto temporaneamente sospendere la propria attività.

La riduzione, calcolata direttamente sulla bolletta emessa in questi giorni per cui non vi è necessità di chiedere rimborsi, rappresenta un ulteriore sostegno per affrontare al meglio questo tanto atteso momento di ripartenza dopo un lungo periodo di incertezze e difficoltà legato all’emergenza Covid19.

“L’emergenza sanitaria ha portato con sé pesanti conseguenze dal punto di vista sociale ed economico, che anche quest’anno hanno inciso sulla situazione finanziaria delle attività economiche. La riduzione della TARI è un concreto aiuto finalizzato ad alleggerire il carico di difficoltà affrontato in questi mesi dai nostri operatori” così Luisa Lavelli, sindaco di Sirmione.

Il valore complessivo delle agevolazioni è pari a 226.084,01 euro.

Si ricorda che il pagamento è previsto in 2 rate con scadenza

entro il 02/11/2021

entro il 31/12/2021