Giunge alla conclusione la XIV edizione del Premio Sirmione per la Fotografia, quello che è ormai considerato dalla comunità dei fotografi il più importante appuntamento fotografico del lago di Garda, a cui partecipano fotografi italiani ed internazionali.

Sono infatti stati svelati al Palazzo dei Congressi i vincitori del Lake Garda Photo Challenge e della Sirmione Photo Marathon, i due storici concorsi fotografici che completano il Premio Sirmione per la Fotografia 2023, già protagonista negli scorsi mesi con il Block Notes Photo Contest, la Sirmione 10% Photo Marathon e la Sirmione Photo Residency.

Ad aggiudicarsi i due prestigiosi contest sono stati rispettivamente per il Lake Garda Photo Contest Alessandro Galvagni di Arco per il tema Lago di Garda e Bruno Barcellan di Mazzano per il tema Sirmione; nella Sirmione Photo Marathon, il vincitore assoluto - con i complessivi 4 scatti sui relativi temi - è stato Gianluca Muscianisi di Rho.

Alessandro Galvagni (Arco) per il tema "Lago di Garda"
Bruno Barcellan (Mazzano) per il tema "Sirmione"

I numeri de Premio Sirmione per la Fotografia

I 5 concorsi di questa edizione hanno totalizzato 1211 fotografi partecipanti, collezionando ben 1988 fotografie in gara per aggiudicarsi i diversi premi in palio. Tra gli elementi di forte attrazione certamente anche la virtuosa collaborazione con Magnum Photos, protagonista della selezione dei progetti fotografici della Sirmione Photo Residency e dello sviluppo della residenza fotografica assegnata.

Nel dettaglio, 241 gli iscritti al Lake Garda Photo Challenge, con 793 fotografie in concorso, 220 gli iscritti alla Sirmione Photo Marathon (sold out) con 728 fotografie in concorso, 388 i partecipanti al Block Notes Photo Contest e 79 alla Sirmione 10% Photo Marathon, con altrettante rispettive fotografie inviate. 283 infine i progetti ricevuti dalla commissione di valutazione per la seconda edizione della Sirmione Photo Residency.

Dal 2017 ad oggi il Premio Sirmione per la Fotografia si conferma anno dopo anno un vero punto di riferimento per gli appassionati di immagini e rende protagonisti attraverso gli occhi dei partecipanti i luoghi più suggestivi di Sirmione e del Lago di Garda. Non solo: nel tempo il premio, con l’introduzione di nuovi concorsi come il Block Notes Photo Contest e la Sirmione Photo Residency, ha allargato i propri orizzonti anche oltre i confini territoriali.

Tutto questo grazie all’allora consigliere comunale Ennio Poli, ideatore del Premio nel 2010, recentemente scomparso, a cui quest’anno per la prima volta è stato dedicato un premio speciale vinto da Renato Luca Mor di Desenzano del Garda.

Renato Luca Mor (Desenzano del Garda), vincitore del Premio speciale "Ennio Poli"

Attento e accurato il lavoro della Giuria, formata da due componenti: quella tecnica, composta dai fotografi professionisti Roberto Bellini, Luigi Brozzi e Antonello Perin e quella “popolare”, composta dai sirmionesi appassionati di fotografia Fabio Barelli, Fabrizio Biolchi e Federica Mometto. La giuria è presieduta dal vicesindaco e assessore alla cultura Mauro Carrozza.

“La grande famiglia dei fotografi che amano Sirmione continua a crescere – afferma l’assessore Carrozza – e tutti sono ampiamente ricambiati da un paesaggio straordinario e dal colore delle persone che lo abitano e lo visitano ogni giorno. Il Premio Sirmione per la fotografia, ormai articolato in diversi concorsi, è uno splendido racconto per immagini di un luogo unico al mondo, grazie all’intuizione originale e generosa dell’amico Ennio Poli, che ci ha lasciati prematuramente qualche mese fa”.

Di seguito gli scatti di Gianluca Muscianisi (Rho), vincitore assoluto della Sirmione Photo Marathon

Per scoprire tutti i premi e le menzioni speciali, consultare il sito ufficiale del Premio Sirmione per la Fotografia.