Se da un lato si prospetta ancora una lunga attesa per la riapertura al traffico veicolare della Strada della Forra, sollecitata anche dalla comunità attraverso una recente raccolta firme, dall'altro la strada panoramica più conosciuta del Garda e tra le più iconiche del mondo potrà tornare percorribile almeno per i pedoni.

Una novità questa emersa a seguito dell'accordo siglato tra la Provincia di Brescia e il Comune di Tremosine, che ne permetterà il transito ai turisti "per uso esclusivo ai fini culturali" dall'intersezione con la Gardesana occidentale al km 3+000, lungo il tratto di strada fino al ponte sul torrente Brasa: 350 metri che saranno quindi ammirabili attraverso visite guidate (dalle 9 alle 17) programmate in vista della stagione turistica.

In attesa dei nuovi aggiornamenti dal Broletto previsti per la metà di giugno, resta comunque incerta la sorte della Strada della Forra, che ricordiamo essere per buona parte soggetta ad una "condizione di pericolo e di elevato rischio" a seguito della frana avvenuta lo scorso 16 dicembre.