Il tema dei diritti all'interno del mondo del turismo stagionale è sempre più centrale e dibattuto con il passare del tempo nel nostro Paese, e in particolare sul territorio gardesano, dove dipendenti e liberi professionisti impegnati presso le attività turistiche rappresentano una larga fetta dei lavoratori, soprattutto durante la stagione estiva.

Un contesto lavorativo questo che nel recente passato ha sollecitato numerosi contrasti e polemiche, dalla difficoltà nella ricerca del personale da parte dei gestori delle attività ai dettagli contrattuali che caratterizzano il rapporto di lavoro con il dipendente. E proprio le caratteristiche contrattuali rappresentano spesso un ambito che genera incertezze e domande da parte dei lavoratori stessi, in particolare per quanto concerne diritti, garanzie e tutele da parte dell'azienda.

Per questo motivo, nelle ultime settimane si segnala l'importante attività messa in campo da Filcams CGIL Verona, Federazione italiana lavoratori commercio, albergo, mensa e servizi, che grazie ai propri operatori sta incontrando lavoratori e lavoratrici stagionali delle località affacciate sul Garda veneto, con l'obiettivo di dare risposta a tutte le domande e i dubbi che sorgono rispetto a diritti, retribuzione e contratti.

Quanto mi pagano se lavoro la notte o la domenica? Quali retribuzioni per gli straordinari? Ho diritto al riposo giornaliero o alle ferie? Domande queste possono essere poste direttamente alla Filcams Verona, attraverso i seguenti contatti: tel. 045.8674612 - filcams@cgilverona.it