Nei giorni scorsi è prevenuta nei confronti del Comune di Sirmone una comunicazione da parte della Guardia Costiera, attraverso cui sono stati segnalati nelle acque antistanti il litorale 27 aree/punti ritenuti pericolosi per navigazione, balneazione, pesca, attività subacquea e altre attività ancora, in base ad un precedente avviso da parte del Wwf Bergamo Brescia.

Per questo motivo è stata firmata un'ordinanza in cui queste attivita vengono vietate presso i suddetti 27 punti ritenuti critici, "per la presenza di strutture in cemento, scogli semi affioranti, numerosi pali in legno/ferro/alluminio impiantati sul fondo, nonché bassissimi fondali", il tutto al fine di garantire l'incolumità delle persone e dei natanti.

Le aree considerate pericolose sarebbero le porzioni di litorale nei pressi del Lido delle Bionde, quelle comprese tra la Giamaica e la Spiaggia del Prete e anche nel tratto tra la Spiaggia Brema e Punta Grò. Nell'immagine allegata all'ordinanza si possono notare tutte le aree coinvolte dal provvedimento.