Dopo la richiesta della Procura di due anni di reclusione, è infine arrivata la condanna a un anno e dieci mesi con sospensione condizionale della pena nei confronti dell'ex comandante della polizia locale di Sirmione Roberto Toninelli, accusato di stalking, minacce e porto abusivo dell’arma di ordinanza in seguito alla denuncia della ex compagna, che all'epoca dei fatti era segretaria comunale.

Come infatti emerso nei mesi scorsi, avrebbe messo in atto prolungati comportamenti persecutori nei confronti della donna, tra cui numerosi messaggi, chiamate e appostamenti dopo la decisione di chiudere la loro relazione durata tre anni circa, che aveva anche portato l'uomo a lasciare la moglie.

Il tutto fino al presunto "incontro" presso la sua abitazione di Polpenazze, dove l'uomo si sarebbe recato, in base al racconto della ex compagna, armato di pistola di ordinanza carica minacciando di uccidere entrambi: un fatto questo sempre contestato dal cinquantenne, che ha raccontato invece di non essersi portato la pistola quanto piuttosto un regalo per tentare di ricucire il rapporto con la donna.

L'uomo è stato inoltre condannato a risarcire le parti civili e al pagamento delle spese processuali, oltre che alla partecipazione a un corso specifico per la prevenzione della violenza di genere che ne consentirebbe la sospensione della pena.