Il Garda si conferma protagonista del ciclismo italiano in occasione della presentazione di ieri al Grattacielo Pirelli del Giro d’Italia Women 2024, che prevede come seconda tappa dell'8 luglio la partenza da Sirmione e l'attraversamento lungo il territorio del basso lago fino all'arrivo a Volta Mantovana.

La prima edizione della corsa a tappe dedicata alle migliori atlete del panorama ciclistico internazionale targata RCS Sport prenderà il via il 7 luglio da Brescia per concludersi a L’Aquila il 14. Il dislivello totale sarà di quasi 12.000 metri. In totale le tappe saranno 8: una cronometro individuale, due tappe pianeggianti, tre di media montagna e due di alta montagna con due arrivi in quota.

I dettagli di tappa - fonte Gazzetta dello Sport

La tappa n°2 SIRMIONE-VOLTA MANTOVANA di 102 km

Sarà una tappa pianeggiante con circuito finale.
Partenza sulle rive del Garda per poi attraversare Desenzano e poi entrare nella pianura bresciana toccando Lonato, Montichiari, Asola e Medole. Si giungerà quindi prima a Guidizzolo, dove si entra in un circuito di 20 km da ripetere una volta prima del traguardo di Volta Mantovana.

Il sostegno all'associazione Scarpetta Rossa

Il Giro d’Italia Women 2024, insieme al Giro d’Italia e al Giro Next Gen, sosterrà Scarpetta Rossa, che diventa Charity Partner delle tre manifestazioni.
L’Associazione è in prima linea per combattere la piaga sociale della violenza contro le donne. Scarpetta Rossa è nata a Milano nel 2014. È attiva su tutto il territorio nazionale con una rete di volontari ed esperti che offrono assistenza, consulenza e alloggi alle donne in difficoltà. Simbolo distintivo di Scarpetta Rossa sono le “panchine rosse”, dislocate in numerose regioni italiane.

Le parole di Barbara Mazzali, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda della Regione Lombardia

"Il Giro d’Italia Women 2024 sarà una grande occasione per raccontare attraverso un grande evento il nostro territorio. Quest’anno la partenza sarà da Brescia, città di straordinaria bellezza, ‘abbracciata’ dal suo lago di Garda e avvolta dalle sue colline di Franciacorta, che ci regalano calici di bollicine uniche. Si passa poi in due splendide località del Mantovano, Sirmione e Sabbioneta. Già con ‘Il Lombardia’, la classica maschile, abbiamo visto come la corsa ciclistica nazionale sia capace di attrarre centinaia di appassionati e curiosi. Abbiamo, quindi, voluto rilanciare perché le ‘due ruote’ sono uno straordinario strumento di marketing territoriale. E, non da ultimo, anzi, il tema è di primo piano: quest’anno il Giro Donne è da dedicare proprio a noi donne, che oggi rispondono, a chi ci vuole prevaricare, da protagoniste, con tenacia, costanza, pronte ad andare oltre ogni muro".