Un’esplosione di colore accoglie turisti e cittadini alle porte di Sirmione. In occasione della primavera e in vista dell’apertura della stagione turistica, le aiuole di Viale Marconi tornano a popolarsi di meravigliosi e variopinti tulipani.

Anche per questo 2024 si rinnova la prestigiosa collaborazione con il conte Giuseppe Inga Sigurtà, nominato nel 2019 membro del World Order of the Tulip per il suo instancabile impegno nella promozione e valorizzazione di questo bellissimo fiore.

Nel visitare le aiuole fiorite il Sindaco di Sirmione, Luisa Lavelli, ha commentato: "Sirmione ci accoglie con una incredibile esplosione di fiori e di colori che esalta la bellezza della nostra città. Tulipani a Sirmione, frutto della prestigiosa collaborazione con il Parco Giardino Sigurtà, è un progetto che si unisce agli altri importanti interventi di piantumazione e valorizzazione delle aree verdi di tutta la penisola: un sorprendente e gioioso biglietto da visita per accogliere nel migliore dei modi turisti e visitatori."

Per le aiuole sirmionesi sono state scelte le varietà Menton e Dordogne dai colori pastello e in accostamento cromatico, la varietà Barbados, rossa e dai petali sfrangiati, e quella North Pole, dalla tonalità bianca. Un totale di 54.700 bulbi piantati, che proprio in questi giorni stanno sbocciando mostrandosi in tutta la loro colorata bellezza.

Non solo, le fioriture di tulipani sono state arricchite con narcisi precoci caratteristici per la loro fioritura nel periodo pasquale. Uno strepitoso mix in grado di creare un effetto unico, con aiuole irresistibilmente scenografiche.

“Sono molto contento e soddisfatto di questa collaborazione che prosegue nel tempo e che valorizza la bellezza di questi straordinari fiori e di Sirmione, una delle perle turistiche del lago di Garda. Mi auguro che questa stagione sia soddisfacente per tutti, soprattutto in vista delle imminenti Festività Pasquali e che la partnership con il comune di Sirmione si rinnovi anche per la primavera 2025” così il conte Giuseppe Inga Sigurtà.

Ph: Antonello Perin - Comune di Sirmione