Iniziativa nata dalla collaborazione tra il Vittoriale degli Italiani e GardaMusei, ha preso il via nella giornata di ieri "GardaLo!
Poeticamente G(u)arda", la seconda edizione del Festival culturale che coinvolge la sponda bresciana del Lago di Garda e che vede protagonisti i battelli della Navigarda con uno spettacolare allestimento artistico poetico.

Da un’idea di Giordano Bruno Guerri e dell’artista Marco Nereo Rotelli, a partire da ieri venerdì 8 settembre e fino a domenica 1 ottobre, i porti di Desenzano, Sirmione e Toscolano Maderno e le navi Navigarda
saranno illuminati dalle luci d’artista e dalle parole di grandi poeti, con anche quattro appuntamenti tematizzati che si svolgeranno a bordo delle navi lungo le rotte del Benàco.

Dopo la felice esperienza del 2022, che ha visto il Vittoriale degli Italiani farsi palcoscenico dell’edizione sperimentale di GardaLo!, l'edizione 2023 ritorna con una formula rinnovata.

Nei porti delle suddette località, l’artista Marco Nereo Rotelli ha sviluppato un progetto di illuminazione notturna che proietterà - con la sua cifra stilistica - parole e versi di poeti che sono un invito al rispetto del lago e a guardare la notte attraverso la luce della poesia. I pensieri di grandi letterati che hanno amato il Lago di Garda creeranno così vere e proprie onde luminose che si rifletteranno, richiamandosi tra loro, tra i maggiori porti del Lago di Garda per tutta la durata del Festival.

Un viaggio nella storia da Virgilio a d’Annunzio, da Catullo a Pound, da Dante a Kafka, da Goethe a Lawrence, creando onde poetiche per crescere in leggerezza, onde verbali che inducono allo stupore. Illuminate anche alcune navi ormeggiate nei porti, dove verranno proiettate scritte luminose che diffonderanno messaggi di pace e rispetto per l’acqua.

Per tutte le info, consultare il sito ufficiale di GardaLo!.