Con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la sicurezza su gran parte del territorio comunale, e in particolare all’interno delle aree maggiormente sensibili, l’Amministrazione comunale di San Felice del Benàco ha di recente deciso di ampliare la rete di videosorveglianza.

Grazie all’esperienza maturata in quest’ultimo anno, sono stati identificati luoghi, come parchi, snodi viari e zone ritenute strategiche, che necessitano di nuove stazioni osservazione, dopo il primo importante investimento che ha permesso di creare l’infrastruttura portante attualmente attiva.

L’investimento complessivo per l’anno 2023 è di oltre 80mila euro, portando così le telecamere operative sul territorio a quasi una quarantina grazie all’imminente installazione di nove nuovi dispositivi.

“L’impianto di videosorveglianza, per il quale avevamo investito circa 200mila euro, ha mostrato la sua efficacia diventando uno strumento operativo e necessario non solo per la Polizia Locale, che lo utilizza quotidianamente, ma anche per le altre Forze dell’Ordine – afferma il Sindaco Simone Zuin –. Ha permesso di ricostruire gli eventi malavitosi e, in alcuni casi, è stato possibile identificarne i responsabili. Con questo nuovo investimento si andrà ampliare sempre più un progetto complessivo di videosorveglianza che l’Amministrazione ha fortemente voluto fin da subito. Sono previsti importanti investimenti anche per i prossimi anni”

Lo stesso sindaco Zuin ricorda inoltre come “si è investito molto in tecnologie e mezzi per prevenire i reati sul territorio. Sono stati sostituiti tutti i mezzi, informatizzate alcune attività. In generale si può tranquillamente affermare che la sicurezza è una priorità per il Comune di San Felice del Benaco, e la nostra Amministrazione sta facendo quanto possibile per garantire che i cittadini e i visitatori si sentano al sicuro e protetti”.