Dopo i festeggiamenti per i 150 anni dall'inaugurazione del 1° novembre 1873, sta per compiere un altro passo importante della sua storia il Teatro Sociale di Salò, attualmente coinvolto dai lavori di restauro pianificati per il secondo lotto che sarà a breve portato a termine.

Occasione per fare il punto della situazione è stata la seduta pubblica della Commissione Urbanistica del Comune Di Salò, che ha visto l'accesso al cantiere di piazza San Bernardino da parte del presidente della Commissione Nicolò Rizzardi, del sindaco Giampiero Cipani e di Andrea Maggioni di Salò Promotion.

Avviata lo scorso settembre, la seconda tranche di lavori ha comportato un investimento complessivo di quasi 1 milione e mezzo di euro dei circa 7 milioni complessivi necessari per il restyling, e sarebbero ora in fase di conclusione come riportato dal Bresciaoggi.

Dopodiché sì passerà al lotto numero tre da 2,5 milioni e infine gli ultimi due stralci, che consentiranno così la rinascita dello storico Teatro Sociale, oggi ribattezzato Comunale.

"L’attuale restauro del teatro comunale - viene descritto sulla relativa pagina informativa di Garda Musei - non vuole essere una semplice, ancorché meritoria, opera di conservazione e tutela di un immobile d’importanza architettonica e storica, bensì, attraverso un progetto che amplia al massimo le funzioni possibili del 'contenitore', la messa a servizio della città e del territorio un nuovo polo d’attrazione a supporto dei cittadini e delle attività economiche soprattutto turistiche".