Una violenta lite tra giovanissime che sarebbe improvvisamente degenerata quando una delle due che ha tirato fuori un coltello, con il quale avrebbe ferito gravemente l'altra costringendola al ricovero in ospedale.

Questa la vicenda registrata nella giornata di ieri, giovedì 21 marzo, sul territorio di Roè Volciano, che risulta ancora più surreale se si pensa che le due protagoniste sono due ragazzine di 14 e 15 anni, tra le quali si è improvvisamente ecceso un diverbio probabilmente per futili motivi.

Grande paura tra i presenti in particolare quando la più grande ha estratto l'arma e iniziato a colpire con ripetuti fendenti la 14enne, tanto che qualcuno ha subito chiamato il 112 per chiedere l'intervento dei soccorritori e delle forze dell'ordine vista la gravità della situazione. La ragazzina è stata quindi trasferita d'urgenza in ospedale, dove secondo quanto emerso non starebbe lottando per la vita nonostante le gravi ferite riportate.

Su quanto accaduto prima e durante il litigio indagano ora i carabinieri in collaborazione con la Procura dei minori, anche grazie alle testimonianze raccolte da chi ha assistito alla scena: al vaglio la possibilità che la ragazza di 15 anni venga ora accusata di tentato omicidio.