Sono questi gli ultimi giorni per candidarsi al bando per l’assegnazione del riconoscimento di “Negozio, locale e attività artigianale storica del Comune di Castiglione delle Stiviere” per l’anno 2024, con il termine per la presentazione delle domande fissato per il prossimo mercoledì 15 maggio.

Possono candidarsi per il ricevere il riconoscimento le realtà del territorio che abbiano svolto la propria attività per un periodo non inferiore a 30 anni senza interruzioni di continuità, anche se non continuativamente nella stessa ubicazione, ma con la stessa caratteristica merceologica; in questo senso non deve essere considerata interruzione di continuità la sospensione dell’attività per un periodo continuativo non superiore ad un anno. Inoltre, la titolarità dell’attività deve essere stata mantenuta in capo a soggetti legati da vincolo quantomeno di parentela per tutto il periodo suddetto.

L’iniziativa è destinata alle seguenti attività:

  • negozi, intesi quali unità locali che svolgono attività di commercio al dettaglio in sede fissa;
  • locali, intesi quali unità locali esclusivamente o prevalentemente dedite alla ristorazione o alla somministrazione di alimenti e bevande;
  • botteghe artigiane, intese quali unità locali che svolgono la vendita diretta al dettaglio di beni;

Le attività insignite del riconoscimento verranno quindi iscritte nell’istituendo “Albo dei negozi, locali e attività artigianali storiche del Comune di Castiglione delle Stiviere”. Alle stesse verrà inoltre assegnata una targa metallica, che potranno esporre ove consentito ed utilizzare nelle comunicazioni pubblicitarie.

Un concorso di idee finalizzato alla realizzazione di un logo per le "attività storiche".

Nell’ambito dell’iniziativa dedicata alle attività di Castiglione delle Stiviere, il Comune ha inoltre indetto un concorso di idee finalizzato alla realizzazione di un logo per il riconoscimento di “negozio, locale e attivitá artigianale storica”.

Un concorso per il quale è prevista la partecipazione dei giovani studenti del territorio, in quanto rivolto all’Istituto statale d’istruzione superiore “Francesco Gonzaga”, al Centro di Formazione Professionale FOR.MA. e al Centro di Formazione Professionale “Fondazione casa del Giovane”.