Ricercato in Olanda per riciclaggio e produzione-spaccio di sostanze stupefacenti, viveva sul Garda in un lussuoso residence, almeno fino a quando è stato scoperto e catturato a Desenzano.

Questa la vicenda che ha vito protagonista un uomo olandese ricercato da oltre un mese a livello internazionale, ma la sua scelta di nascondersi sul territorio del Basso Garda non ha evidentemente pagato. Sulle sue tracce era infatti presente la Squadra mobile della Questura di Brescia, che lo ha individuato e arrestato mentre usciva dalla suddetta struttura, dopo che l'uomo ha provato a farla franca mostrando documenti falsi.

Un'indagine condotta grazie alla cooperazione delle Forze dell'ordine a livello europeo, coordinate dalla cosiddetta Enfast, ovvero la rete europea per la ricerca attiva dei fuggitivi, che ha così portato così all'arresto e alla detenzione temporanea presso il carcere di Brescia.