Ammontano a oltre 5 milioni di euro gli investimenti da parte di Regione Lombardia per supportare le attività storiche sul territorio regionale, ovvero negozi, locali e botteghe artigiane che hanno svolto il proprio esercizio senza interruzioni per un periodo non inferiore a 40 anni.

Ha infatti aperto a partire da oggi, lunedì 8 aprile, il bando ‘Imprese storiche verso il futuro 2024’, voluto dall’assessore regionale allo Sviluppo economico, Guido Guidesi.

Il sostegno è rivolto alle Micro, Piccole e Medie Imprese – MPMI iscritte nell’apposito elenco regionale che attuano investimenti per le seguenti finalità:

  • Ricambio generazionale e trasmissione di impresa.
  • Riqualificazione del locale dove si svolge l’attività.
  • Restauro e conservazione.
  • Innovazione.

“Regione Lombardia – ha sottolineato Guidesi – è vicina ai negozi e alle piccole imprese che hanno resistito nei decenni e rappresentano un presidio fondamentale nei territori, garantendo servizi di qualità e occupazione. Il bando offre un supporto concreto per accompagnare i processi di rinnovamento e i passaggi generazionali. Se la Lombardia detiene primati in ambito economico-sociale è grazie al lavoro di chi, come le attività storiche, vince le sfide quotidiane e custodisce la nostra identità”.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al massimo del 50% delle spese considerate ammissibili. Il contributo è concesso nel limite massimo di 30mila euro e l’investimento minimo è fissato in 5mila euro.

Per il bando attività storiche della Regione Lombardia, i progetti candidati e le relative domande di contributo devono essere presentati a Unioncamere Lombardia in modalità telematica tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.... entro le ore 12 del 31 maggio 2024. Per tutte le informazioni consultare il sito di Regione Lombardia interamente dedicato alle imprese www.imprese.regione.lombardia.it nella sezione ‘Nuove Opportunità’.