Le opere d’arte della Pro Loco di Guidizzolo hanno finalmente trovato una collocazione provvisoria, ricercata da alcuni mesi per via dei lavori di demolizione e rifacimento avviati dall’Amministrazione comunale nella sede in cui erano precedentemente alloggiati.

La Pro Loco aveva lanciato all’inizio di novembre un appello ai cittadini e alle imprese del territorio guidizzolese per ottenere appunto un luogo in cui conservare, e possibilmente esporre, le opere d’arte raccolte nel corso del tempo. Le ricerche si sono concluse in maniera favorevole grazie all’interessamento della famiglia Tomasi, che ha messo a disposizione un locale situato nella centralissima via Bruno Rodella, non lontano dal municipio. Lo spazio è stato quindi sistemato da alcuni cittadini e attività locali volenterose, pronto per accogliere le opere nel frattempo arrivate e già in esposizione.

Nei locali, abbelliti e spaziosi, si potranno anche tenere degli incontri culturali dedicati alla cittadinanza. Soddisfazione traspare dalla Pro Loco, che commenta in una nota: “La Pro Loco ha trovato, momentaneamente, casa per le molte opere d’arte della propria collezione e una base operativa in attesa del futuro. Un luogo molto bello, centrale lungo Via Bruno Rodella dove vi si potranno anche tenere incontri culturali per la cittadinanza. Ringraziamo per tutto questo la Famiglia Tomasi che ha concesso il locale, Aziz Beladla Tinteggiature per averci messo tanta passione nel tinteggiare le pareti e per le scritte Peltro 2000, oltre a tutti i volontari. Insieme si possono realizzare grandi cose. Grazie a tutti coloro che hanno a cuore questo nostro paese e ascoltato il richiamo della Pro loco”.