Dopo la felice esperienza del 2022, che ha visto il Vittoriale degli Italiani farsi palcoscenico dell’edizione sperimentale di GardaLo! - il Festival culturale che coinvolge la sponda lombarda del Lago di Garda - il 2023 si prepara ad accoglierne il ritorno con una formula rinnovata, da venerdì 8 settembre a domenica 1 ottobre.

Fortemente voluto dal presidente del Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri come necessario complemento culturale a un’area che, pur forte di un turismo straordinario per qualità e quantità, ancora mancava di un’offerta di intrattenimento, GardaLo! torna dunque quest’anno con la sua seconda edizione per illuminare - letteralmente e non - di cultura e di arte i porti del Garda.

Installazioni luminose d'artista

Nei porti di Desenzano, Sirmione e Toscolano Maderno infatti, l’artista Marco Nereo Rotelli ha sviluppato un progetto di illuminazione notturna che proietterà - con la sua cifra stilistica - parole e versi di poeti che sono un invito al rispetto del lago e a guardare la notte attraverso la luce della poesia.

I pensieri di grandi letterati che hanno amato il Lago di Garda creeranno così vere e proprie onde luminose che si rifletteranno, richiamandosi tra loro, tra i maggiori porti del Lago di Garda per tutta la durata del Festival, dalla serata di venerdì 8 settembre a quella di domenica 1 ottobre.

Un viaggio nella storia da Virgilio a d’Annunzio, da Catullo a Pound, da Dante a Kafka, da Goethe a Lawrence, creando onde poetiche per crescere in leggerezza, onde verbali che inducono allo stupore.

Illuminate anche alcune navi ormeggiate nei porti, dove verranno proiettate scritte luminose che diffonderanno messaggi di pace e rispetto per l’acqua.

L'installazione "Vola alta, parola"

All’installazione luminosa notturna fa seguito quella diurna. Alcune imbarcazioni saranno per l’occasione impreziosite dall'installazione artistica "Vola alta, parola" (da un verso di Mario Luzi): 200 piccole bandiere intarsiate con le parole di poeti contemporanei, realizzate ancora da Marco Nereo Rotelli con la collaborazione di RiVelami, progetto di riciclo artigianale e Made in Italy che dal 2014 recupera e dona una seconda vita alle vele dismesse trasformandole in articoli di design.

Nell’installazione le bandiere sono concepite come piccole vele nel viaggio verso le persone e l’ambiente. Un’economia circolare che prende forma e visione nel segno della poesia.

I poeti e le poetesse che hanno donato i loro versi: Silvia Bre, Valentina Colonna, Maurizio Cucchi, Claudio Damiani, Rosalba De Filippis, Paolo Fabrizio Iacuzzi, Valerio Magrelli, Roberto Mussapi, Elisabetta Pigliapoco, Giancarlo Pontiggia, Jean Portante, Loretto Rafanelli, Víctor Rodríguez Núñez, Massimo Silvotti, Emilio Zucchi e Yang Lian.

Appuntamenti con gli autori

Quattro domeniche - 10 settembre, 17 settembre, 24 settembre, 1 ottobre - per quattro appuntamenti con i grandi temi di dibattito del nostro tempo, uno per ciascuna delle sezioni tematiche in cui si declina l’offerta di GardaLo!.

Gli incontri si terranno a bordo delle navi della flotta Navigarda che salperanno in mattinata per un itinerario di 2 ore lungo le principali rotte del Lago di Garda, toccando i maggiori porti della sponda lombarda.

Appuntamento al 10 settembre con la sezione letteratura, a cura di Luigi Mascheroni, che vedrà ospite l’autore Luca Doninelli.

Il 17 settembre spazio alla sezione giovani di Paola Veneto con lo psicologo Marco Crepaldi, in dialogo con Giordano Bruno Guerri.

Si prosegue il 24 settembre: la nave diventerà il palcoscenico di Patrizia Laquidara, per la sezione spettacolo curata da Viola Costa.

E per concludere l’1 ottobre con l’incontro con Cosimo Accoto, Culture innovation advisor, nella sezione innovazione di Giovanni Iozzia.

Per informazioni, programma dettagliato e costi degli appuntamenti: www.gardalo.it