Sono stati arrestati per furto e resistenza a pubblico ufficiale due giovani di origini marocchine, già conosciuti dalle forze dell'ordine, sorpresi nelle ore notturne della scorsa domenica sul lungolago Mazzini di Peschiera del Garda, mentre stavano tentato di rubare all'interno delle imbarcazioni attraccate lungo il litorale.

I due, 26 e 23 anni, sarebbero stati colti in fragranza direttamente dai carabinieri di Lazise durante i controlli di routine nel corso del fine settimana, dopo aver forzato i cabinati delle barche ormeggiate e prelevato il contenuto.

L'intervento dei militari ha così permesso di sventare il furto degli oggetti rinvenuti addosso ai due, con relativa restituzione ai legittimi proprietari, mentre è stato in seguito convalidato l'arresto e predisposto il trasferimento dei giovani presso il carcere di Montorio-Verona. Per i due è quindi stato predisposto l'obbligo di firma.