Il periodo di siccità che ha caratterizzato gli ultimi mesi sta portando conseguenze dirette anche per la fruizione del territorio da parte di residenti e turisti, con l'ultima novità di questi giorni che riguarda in particolare il litorale valtenesino.

È infatti stata firmata nei giorni scorsi un'ordinanza da parte del sindaco di Manerba Flaviano Mattiotti, atta a vietare "l’utilizzo e l’accesso dei pontili presenti sul litorale del Comune a partire dalle ore 23.00 e fino alle ore 05.00 del giorno successivo, ad esclusione degli utenti che ormeggiano i natanti autorizzati".

Una decisione questa derivata da quanto potuto osservare in queste settimane, con il grande ritorno dei turisti sul territorio che porta ogni sera numerosi giovani e non a frequentare i pontili durante le ore serali e notturne, caratterizzati da un fascino certamente irresistibile soprattutto in periodo estivo.

Proprio i bassi livelli del lago hanno infatti incrementato, come anche riportato nell'ordinanza, "il rischio di lesioni e gravi danni fisici a causa dell’aumentata distanza che si è venuta a creare tra i pontili stessi e lo specchio acqueo", e per garantire l'incolumità pubblica si è deciso di escludere l'accesso durante le ore notturne.

Ordinanza che specifica infine come "L’inosservanza delle disposizioni contenute nel presente provvedimento comporta, salvo che il fatto non costituisca reato, una sanzione amministrativa pecuniaria di 300 Euro", grazie alla presenza degli agenti di Polizia Locale dell’Unione Comuni Valtènesi che saranno incaricati di pattugliare i pontili sul litorale di Manerba per l'applicazione del dispositivo.