Il Comune di Padenghe ha aperto il nuovo bando volto alla concessione della coltivazione degli orti sociali presenti all'interno di appezzamenti di terreno comunali, destinati a cittadini residenti con il solo ed unico compenso alle attività del concessionario di disporre dei prodotti ricavati.

La giunta comunale, che può assegnare direttamente al Comitato degli Orti sociali una porzione non superiore al 50% dell’area individuata, mette a disposizione porzioni di terreno di circa 35 metri quadrati per una durata al massimo di due anni.

Il nuovo bando, pubblicato sul osito ufficiale del Comune, vedrà la scadenza delle domande il prossimo lunedì 26 febbraio.

La concessione, ricordiamo, comporterà l'onere da parte dei concessionari di coltivare gli appezzamenti con tecniche di coltivazione naturale o biologica o biodinamica,
che valorizzino la fertilità dei terreni senza utilizzare prodotti chimici, oltre che mantenere gli orti decorosamente, curandone la pulizia e rimuovendo costantemente erbacce e sporcizia, anche dagli accessi e dai passaggi pedonali.

Tutte le operazioni dovranno essere svolte sotto la personale responsabilità del
concessionario il quale sarà responsabile in via esclusiva per eventuali danni diretti o
indiretti, arrecati a cose, persone fisiche o giuridiche provocate da qualsiasi attività svolta all’interno dell’appezzamento in concessione o nelle aree a servizio degli appezzamenti.

Infine, è sempre vietato: concedere ad altri, in qualsiasi forma, l'utilizzo dell’appezzamento concesso; vendere i prodotti ottenuti; costruire capanni, baracche, depositi o altre costruzioni anche provvisorie, ad eccezione di serre rimuovibili di altezza non superiore ad un metro; utilizzare prodotti chimici, da sostituire con diserbanti e antiparassitari con macerati vegetali e fertilizzanti ottenuti per compostaggio di resti vegetali o letame; allevare o tenere animali di qualsiasi specie.