Grazie ad un investimento di 52 milioni di euro, che porterà ad un intervento della durata di poco più di due anni, l'ospedale di Gavardo è pronto per il progetto di restyling presentato lo scorso lunedì in occasione della serata organizzata dall’Amministrazione Comunale e da Asst-Garda, alla presenza del sindaco Davide Comaglio, del presidente della Comunità Montana Giovanmaria Flocchini, del direttore generale di Asst Garda Roberto Chiesa, della dirigente dell’Ufficio tecnico Francesca Notartomaso, del direttore sanitario Pietro Imbrogno e del direttore sociosanitario Paolo Schiavini.

L'investimento, supportato dai fondi del Pnrr e dal Piano nazionale complementare, vedrà un importante opera di ristrutturazione del polo ospedaliero, presso il quale verrà da una parte abbattuta la palazzina contenente gli ambulatori, e dall'altra verrà completata la realizzazione della Casa di comunità che ospiterà il Centro prelievi. Infine, oltre ad una riorganizzazione dei reparti, le strutture verranno consolidate dal punto di vista delle normative antincendio e antisismiche.

"Lavori complessi di demolizione e ricostruzione di alcuni blocchi con reparti sempre aperti e funzionanti. Il nuovo ingresso principale, a lavori finiti, sarà dal parcheggio verso la palazzina del vecchio ospedale. Durante il cantiere, della durata di due anni, l’ingresso provvisorio sarà dal Pronto soccorso ai via Santa Maria" ha inoltre spiegato il sindaco Comaglio.

Qui il video realizzato da Asst del Garda per presentare i lavori in programma (immagine in copertina).