Sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Venezia e con il patrocinio della Comunità del Garda, la Guardia Costiera del Lago di Garda, dallo scorso mese di luglio, ha avviato una campagna di sensibilizzazione per la sicurezza della balneazione, della navigazione da diporto e per le attività subacquee, nei Comuni costieri delle tre sponde benacensi.

Gli “info point” amovibili, composti da gazebo, banner illustrativi in tre lingue (italiano – inglese – tedesco) con consigli utili ai diportisti e ai bagnanti, monitor con proiezione dei video prodotti dall’Ufficio Relazioni Esterne del Comando Generale per la campagna di sensibilizzazione alla sicurezza rientrante nell’operazione nazionale Mare/Lago Sicuro 2023, vengono allestiti in orari serali dai Guardiacoste nei punti di maggiore afflusso pedonale, indicati dalle varie amministrazioni comunali che stanno collaborando con l’iniziativa.

Presso i predetti punti di informazione, sono presenti i militari della Guardia Costiera Gardesana con ottima conoscenza della lingua inglese, che consegna, a richiesta dell’utenza, copia dei predetti consigli utili in forma cartacea.

Ad oggi i Comuni dove sono stati allestiti i punti di informazione temporanei, sono Salò, Desenzano, Sirmione, Toscolano Maderno, Lazise, Garda e Torri del Benaco. Nei prossimi giorni, si proseguirà con gli info point anche nei Comuni di Peschiera, Malcesine, Limone, Torbole, Riva del Garda e Tignale, con riserva di proseguire la campagna anche in altre località rivierasche.

I predetti “Info point”, come accennato in premessa, sono stati organizzati grazie al patrocinio dalla Comunità del Garda e dei Comuni che hanno condiviso l’iniziativa, nell’ambito del Protocollo d’intesa sulla sicurezza dei naviganti, rinnovato anche quest’anno con la Regione Veneto, Regione Lombardia e dalla Provincia Autonoma di Trento.

L’obiettivo è quello di divulgare, a quante più persone che frequentano il lago, sia come bagnanti, che come sportivi, o diportisti, il verbo dell’attenzione e della sicurezza, mediante il trasferimento di opportuni consigli a quante più persone, così da ridurre il rischio di incidenti e malori in acqua.

L’attività di informazione per la sicurezza della balneazione e della navigazione da diporto, trova la sua genesi con la celebrazione della Giornata del mare e della cultura marinara, che è stata svolta nel periodo primaverile dal personale della Guardia Costiera del Lago di Garda presso numerosi istituti scolastici del bacino gardesano, ove oltre 1500 studenti di vari istituti scolastici, hanno partecipato alle conferenze formative ove sono stati trasferiti anche i consigli utili ai bagnanti.

Centinaia i turisti di varie nazionalità, ma anche di residenti, che si sono fermati nei punti di informazione per leggere i banner illustrativi, guardare i video e chiedere consigli, nonché ricevere i volantini sui quali sono stati riportati utili consigli per trascorrere una serena stagione estiva.

Pericolo malori in vista dell'estate: qui tutti i consigli utili della Guardia Costiera