Un nuovo sciopero dei mezzi pubblici della durata di 24 ore è stato indetto in vista di domani, mercoledì 24 gennaio, su tutti il territorio nazionale, con le corse di bus e treni a rischio anche sulle principali tratte al servizio del territorio gardesano.

Un'iniziativa questa firmata nel bresciano dalle sigle sindacali Cobas, Orsa e Usb, le quali hanno anche comunicato l'appuntamento con un presidio organizzato non solo davanti al Ministero dei Trasporti dalle ore 10.30, ma anche all’esterno delle sedi dell’assessorato alla Mobilità del Comune di Brescia dalle ore 15, con l'obiettivo di garantire miglioramenti per tutti i lavoratori del settore in termini di salario, sicurezza e diritti.

Il trasporto pubblico del territorio bresciano fino a Desenzano del Garda potrebbe quindi con ogni probabilità subire variazioni dalla mezzanotte fino alle ore 6.00, dalle ore 9.00 alle 11.30 e dalle ore 14.30 fino a fine servizio, mentre saranno garantite tutte le corse in partenza dalle ore 6.00 alle 9.00 e dalle ore 12.00 alle 15.00.