Sarà girata sul Garda nei prossimi mesi la serie tv intitolata “Anime perdute”, il nuovo thriller del regista e attore Alberto Moroni che verrà prodotta insieme all’amico e consulente Mediaset, Gerardo Corti.

Si apre così la possibilità per i giovani del territorio di essere scelti per ruoli da protagonista, comparse e figuranti, in quanto la produzione è alla ricerca di bambini e ragazzi dai 5 ai 16 anni, di entrambi i sessi, che verranno selezionati questa domenica, 18 settembre, dalle 10.00 alle 20.00 nel Teatro di Sant’Orsola, sede ARS, a Mantova in via Bonomi 3. I candidati sono invitati a presentarsi con i genitori provvisti di documenti e 3 fotografie (primo piano, mezzobusto, figura intera).

Chi non potesse presentarsi di persona al casting di questa domenica (per il quale la produzione si è avvalsa della collaborazione di Ars e Film Commission Mantova) può inviare via mail i propri dati e le tre foto di cui sopra all’indirizzo casting.film.horror@gmail.com.

La serie tv "Anime Perdute"

La serie è incentrata sul rapimento di una bimba di pochi anni e – anticipa il regista – ruota psicologicamente attorno all’interrogativo “chi è stato? chi è il mostro?” in un contesto che vede in possesso di un movente tutte le persone coinvolte. Le riprese dovrebbero iniziare in autunno: per ottobre è atteso il teaser, la puntata pilota della serie nella quale Valerio Merola avrà un ruolo da protagonista.

Sarà questo un prodotto di Garda Produzioni (impegnata negli ultimi tempi nella realizzazione di film e cortometraggi su temi sociali come “Il silenzio che uccide” contro la violenza sulle donne, “The gamblers – Punto su di me” sul gioco d’azzardo e “L’ultima Luna” sul disagio giovanile) e di Dy’s Group di Gerardo Corti, che in questo progetto cura soggetto e sceneggiatura.