Negli ultimi giorni è tornata d'attualità a Desenzano la questione relativa alla realizzazione della nuova scuola secondaria di primo grado, che sostituirà la Catullo, in fase di realizzazione sul territorio comunale presso l'area verde nei pressi del Parco del Laghetto, in seguito alla presentazione di un'interpellanza a risposta scritta da parte dei consiglieri comunali di minoranza Stefano Terzi e Maria Vittoria Papa riguardante l'avanzamento dei lavori.

Come descritto all'interno della relativa comunicazione, "La questione si è sollevata in seguito all'osservazione del sito di monitoraggio dei progetti PNRR, che ha indicato un ritardo nella realizzazione del nuovo plesso scolastico. Terzi e Papa si dichiarano fortemente preoccupati per tale ritardo, soprattutto considerando la contrarietà al progetto iniziale, caratterizzato da costi sempre maggiori e situato in un'area ritenuta inadatta da diverse voci all'interno della comunità".

"Esprimiamo la nostra preoccupazione per quanto emerso dal sito del PNRR riguardante l'avanzamento dei lavori. Non possiamo non ribadire la nostra contrarietà al progetto originario, che ha visto un aumento continuo dei costi e che è collocato in un'area non idonea," sottolineano Terzi e Papa.

Ritenendo fondamentale per le istituzioni scolastiche e per la cittadinanza avere informazioni chiare e certe sulle tempistiche di realizzazione della nuova scuola e sul trasferimento delle attività scolastiche, i Consiglieri Terzi e Papa hanno rivolto una serie di domande agli assessori competenti.

"È fondamentale ricevere risposte esaustive e trasparenti per garantire una transizione fluida e sicura verso la nuova struttura scolastica, salvaguardando gli interessi degli studenti, degli insegnanti e delle famiglie coinvolte," afferma il Consigliere Terzi.

"La trasparenza e la comunicazione sono pilastri fondamentali per una gestione efficiente delle risorse pubbliche e per il benessere della comunità scolastica. È nostro dovere assicurarci che il processo di trasferimento avvenga nel modo più agevole possibile," aggiunge la Consigliera Papa.