Dopo i diversi episodi sismici registrati nel 2023, ultimo dei quali segnalati proprio al termine dell'anno (il 30 dicembre) e avvertito lungo la sponda veronese tra Malcesine e Brenzone, una nuova scossa di terremoto, seppur leggera, si è verificata sul territorio benacense nella giornata di ieri, giovedì 4 gennaio.

Secondo quanto diffuso dall'INGV, l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma è stato registrato alle ore 11.38 con epicentro nel comune di Arco, e il cui ipocentro è stato calcolato ad una profondità di 12 km. Un evento sismico questo comunque di lieve intensità, in quanto di magnitudo 1.8, e che non ho portato alcun danno a cose o persone sul territorio dell’Alto Garda.

Resta però questo l'ennesimo segnale della conclamata sismicità dell'area gardesana, il cui versante occidentale sulla sponda bresciana è stato inserito in zona 2 (stabilite a livello nazionale dall'1 al 4), in quanto a classificazione Sismica. Ciò comporta infatti diversi episodi di lieve entità nel corso dell'anno, ma resta comunque alto il livello di attenzione visti anche i precedenti registrati di recente sul Garda bresciano, che vedrà proprio quest'anno il compimento del 20esimo anniversario del tremendo terremoto di Salò del 2004.