Recentemente si sono sbloccati e sono ripartiti a pieno regime, con i mezzi per il movimento terra che sono già al lavoro, i lavori di riqualificazione del parcheggio di via Falcone, situato nei pressi della futura Casa di Comunità, anch’essa in costruzione, con il cantiere aperto verso la fine del mese di dicembre, dell’ospedale e degli attigui impianti sportivi, nonché del velodromo e del Palageorge, nel territorio comunale di Montichiari.

La lunga fase di progettazione, ulteriormente rallentata dalla diatriba per il cambio dell’azienda esecutrice dei lavori, nonché dalla difficoltà nella fase di reperimento dei necessari materiali da costruzione, avvenuta nel corso del mese di dicembre, è dunque arrivata alla trasposizione in cantiere, nella realtà, come confermato anche dalla stessa Amministrazione comunale del paese della bassa. Le opere di riqualificazione sono state divise in due lotti, il primo dei quali, riguardante il lato nord, adiacente al Palageorge, dovrebbe essere completato verso il prossimo mese di marzo, mentre il secondo, che inizierà solamente dopo il completamento del lotto di lavori attualmente in esecuzione da parte di un’azienda locale del settore, riguarderà il lato opposto dell’area. Tale divisione delle fasi di costruzione dovrebbe essere cruciale, nei piani dell’Amministrazione, per ridurre al massimo possibile gli eventuali disagi per i fruitori delle strutture della zona. Il parcheggio è stato concesso in comodato gratuito d’uso all’Asst del Garda da parte dell’Azienda Spedali Civili di Brescia, per un periodo di trent’anni, essendo parte del complesso dei lavori della nuova Casa di Comunità.

L’investimento complessivo per l’intero progetto è pari a circa 3,3 milioni di euro, di cui 800mila erogati con un contributo finanziario da parte di Regione Lombardia, dei quali solamente una frazione, ovvero quasi 600mila euro, sono stati dedicati ai lavori riguardanti l’area del parcheggio. La restante parte è impiegata invece per la nuova Casa di Comunità, i cui lavori si stanno invece svolgendo sul retro dell’edificio che ospita gli uffici dell’Ats. I nuovi parcheggi avranno a loro disposizione quasi 350 stalli, di cui una consistente parte dedicata ai pazienti disabili e alle madri, o alle donne in stato di gravidanza, che potranno usufruire dei parcheggi rosa, in prossimità dell’ingresso alla Casa di Comunità, al Sert e al viale pedonale che porta verso l’ospedale.

Il Sindaco di Montichiari, Marco Togni, ha così spiegato in maniera asciutta: “Sono ripresi a pieno ritmo i lavori per il parcheggio dell'Ospedale. Questo è quanto mi ha comunicato l’Asst del Garda dopo che ho richiesto informazioni in merito. Da fine anno è cambiata la ditta che esegue i lavori, che ora è un’azienda locale. Dopo i problemi riscontrati nel reperimento dei materiali, i lavori sono ripresi e si prevede per marzo il termine del primo lotto. Sempre alla fine dicembre sono iniziati anche i lavori per la realizzazione della Casa di Comunità, che troverà compiuta realizzazione dietro l’attuale palazzina di Ats e Asst”.