Nella giornata di sabato 15 aprile, presso un’apposita tensostruttura, che sarà montata presso la sede dell’Associazione “Vittorio Pezzaioli”, presso via Trivellini, andrà in scena la prima edizione della Gara del Salame Nostrano di Montichiari, seguita dallo spiedo degli alpini.

Alla competizione potranno partecipare gratuitamente fino a 30 produttori di salame per consumo privato e familiare, così come le aziende agricole e i laboratori, anche con materiale destinato alla vendita, purché questo sia fatto rispettando le consuetudini tradizionali proprie del territorio monteclarense. I salami dovranno avere una stagionatura minima di 60 giorni, e non superiore ai 180, per un peso minimo di almeno 700 grammi. I salami dovranno essere consegnati ripuliti dalla muffa della stagionatura, estratti da eventuali imballaggi di platica e privi di etichetta che possa far risalire al produttore.

La giuria sarà nominata dall’amministrazione comunale, e comprenderà sette membri, selezionati tra esperti e buongustai della città. Il vincitore sarà proclamato tramite una valutazione, cui seguirà la formazione di una graduatoria, che terrà conto di alcune caratteristiche, come l’aspetto visivo, un esame olfattivo e gustativo, nonché considerazioni riguardanti la tipicità dell’insieme.

Ogni partecipante dovrà consegnare due salami, uno destinato alla gara e uno a essere servito durante la cena degli alpini, che avverrà in seguito alla competizione, con inizio verso le 20.30 della sera. I salami dovranno essere consegnati presso l’Ufficio Cultura del Comune di Montichiari nella giornata di giovedì 13 aprile, dalle 9 alle 13, o dalle 14 alle 18, oppure venerdì 14, sempre dalle 9 alle 13.