Un altro episodio di violenza giovanile sarebbe emerso nelle ultime ore sul territorio bresciano a seguito di una denuncia sporta dalla madre di un ragazzo che, secondo quanto raccontato dallo stesso, sarebbe stato aggredito, insultato e picchiato al ritorno da scuola a Montichiari.

I carabinieri stanno infatti approfondendo la questione dopo la testimonianza del ragazzo di 12 anni e della madre, che avrebbero raccontato come il giovane, di origini senegalesi, sia stato preso a calci e pugni da alcuni giovani di qualche anno più grandi la scorsa settimana, i quali, a volto coperto, lo avrebbero anche insultato ripetutamente per il colore della pelle.

Il tutto nei pressi dell'istituto Alberti frequentato dalla vittima, dove avrebbe manifestato comportamenti strani nell'ultima settimana senza un apparente motivo: dopo infatti alcuni giorni dall'accaduto, che era stato nascosto dal giovane alla famiglia, un insegnante preoccupata gli avrebbe chiesto spiegazioni in merito al suo umore improvvisamente introverso, ricevendo come spiegazione il racconto di quanto successo.

Secondo quanto emerso, il 12enne non avrebbe riportato conseguenze fisiche gravi a seguito del pestaggio, anche se l'episodio lo avrebbe spaventato notevolmente. In corso tutt'ora le indagini delle forze dell'ordine, con la madre del ragazzo che avrebbe anche chiesto collaborazione a tutti coloro che avessero informazioni al riguardo.