Dopo l'apprensione generatasi tra i cittadini di Moniga per i fatti di capodanno, c'è stato il lieto fine per la vicenda che ha visto protagonista il gufo reale del castello, rimasto ferito perché spaventato dai botti dell'ultimo dell'anno.

Da tempo ormai residente del maniero, era stato ritrovato ferito e soccorso da un gruppo di cittadini, a causa di una frattura ad un'ala probabilmente per uno schianto provocato dal forte spavento.

E ora, dopo aver ricevuto le cure necessarie presso il Cras Progetto Natura Verona Lago di Lazise, Pompeo (come ribattezzato) è tornato a spiccare il volo e a osservare la vita scorrere dalla sommità del castello. O meglio, Pompea, visto che si è scoperto essere un esemplare femmina, divenuta ormai la mascotte cittadina.