La data da segnare in rosso è quella del 24 luglio, giorno di inaugurazione ufficiale ed apertura al pubblico della mostra “Les Femmes. Modigliani Experience”. Una nuova, straordinaria occasione culturale si appresta a giungere sulle rive del Lago di Garda, a Desenzano, dove nelle sale del Castello saranno esposti i ritratti del celebre pittore italiano nel format “Modlight® - luce di Modigliani” grazie al prezioso lavoro dell’Istituto Amedeo Modigliani che ne è ideatore.

Si tratta di una innovativa modalità espositiva realizzata dall’Istituto nell’ambito della sua mission di divulgazione culturale e basata su uno specifico “disegno luci”, sofisticati impianti a led e un importante lavoro fotografico sulle opere originali.

Non sarà dunque la classica mostra, ma, come già in parte anticipato dal titolo, un’esperienza con l’allestimento di numerose sale con paradigmi differenti: ci sarà un docu-film realizzato da Sky Arte, una sala immersiva in cui il visitatore potrà diventare protagonista della rassegna, video in compositing realizzati con materiale d’archivio dell’Istituto, oltre ovviamente alle opere nel format Modlight, documenti e foto della vita di Modigliani.

Per questi motivi la mostra si iscrive a pieno titolo nelle innovative forme di trasferimento di contenuti culturali artistici, grazie al rapporto tra arte e tecnologia considerato ormai una forma evoluta di esposizione dell’opera d’arte.

Un progetto fortemente voluto sul territorio dal Comune di Desenzano del Garda e dall’ex Assessore alle Politiche Culturali Francesca Cerini e organizzato dall’Istituto Amedeo Modigliani: una rassegna che dà seguito al percorso intrapreso a partire dal 2018 con la festa per i 90 anni di Mickey Mouse. Da allora, nel corso degli anni, si sono susseguiti tra le mura del Castello le esposizioni di Caravaggio (2019), Andy Warhol (2020), Picasso (2021), Antonio Ligabue (2021-2022) e Banksy (2022).

Una staffetta che prosegue con uno dei più grandi artisti del XX secolo con opere esposte nei più importanti musei del mondo: semplicemente Amedeo Modigliani.