Questa mattina è stata inaugurata la 31esima edizione di Merano WineFestival, prestigioso palcoscenico delle eccellenze wine & food italiane e internazionali che si tiene dal 4 all'8 novembre 2022.

Radici, arte e sostenibilità le tematiche per l’edizione di quest'anno della rassegna ideata da The WineHunter Helmuth Köcher, intitolata “Respiro e grido della terra”, con l'obiettivo di valorizzare e sostenere sempre più il tema green attraverso un ricco programma composto da talk, masterclass e altri eventi.

Tantissimi opinion leader e stakeholders saranno coinvolti, oltre ad artisti e nomi illustri del mondo dello spettacolo presenti per sostenere il mondo vitivinicolo, difendendone qualità e cultura in Italia e nel mondo. Fino a 6.500 i visitatori attesi, oltre 700 produttori presenti tra Wine, Food - Spirits - Beer, più di 330 etichette nella The Winehunter Area, oltre 50 eventi tra 16 masterclass, 1 summit, 7 talks, 2 presentazioni di libri e 18 chef ospiti per numerosi shoowcooking e special dinner: questi i numeri del 31° Merano WineFestival.

Appuntamento che vede anche la presenza tra i media partner di Publimax con una delle sue riviste di punta nazionali, Baccus Magazine, uscito per l'occasione con un inserto dedicato al Comune di Desenzano e al suo territorio.

Particolarmente caro al territorio benacense, il problema relativo alle risorse idriche sarà tra l'altro protagonista del summit “Respiro e grido della terra”, che dal 4 al 5 novembre vedrà allestiti sei incontri, gruppi di analisi e approfondimento che affrontano il tema dell'acqua quale risorsa primaria e fondamentale per la vita, l’innovazione, la sicurezza alimentare e la sostenibilità delle filiere enologiche. Summit che avrà come scopo finale la redazione di un "Manifesto" che verrà consegnato al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Tante le etichette del territorio in mostra durante la rassegna tra Franciacorta, Lugana e Valtènesi, oltre naturalmente alla presenza di As.Co.Vi.Lo, l'Associazione Consorzi Tutela Vini Lombardi.

Franciacorta

Bersi Serlini, Monte Rossa, Mirabella, Castello Di Gussago, La Santissima, Villa Crespia, Cà del Bosco, Bellavista, Contadi Castaldi, Mosnel, Berlucchi, Santus Franciacorta, Monzio Compagnoni, Luis Franciacorta, I Barisèi.

Lugana

Cà Dei Frati, Perla del Garda, Cà Maiol, Malavasi, Citari, Perla del Garda, Sgreva, Famiglia Olivini, Cà Lojera, Bulgarini, Zenato.

Valtènesi

Monte Cicogna, Conti Thun, Costaripa, Pasini San Giovanni