Recentemente la Giunta Regionale della Lombardia ha inaugurato l’iniziativa Dicembre in Sicurezza, volta a sostenere i comuni nel pagamento degli straordinari che saranno svolti dagli agenti della Polizia Locale, in servizio serale e notturno anche durante le feste natalizie.

I fondi, allocati su iniziativa dell’Assessorato Regionale alla Sicurezza e alla Protezione Civile, guidato da Romano La Russa, corrispondono a circa 410mila euro, che saranno erogati in svariate zone della regione, per le realtà che ne hanno maggiore bisogno. Sul Garda bresciano e nell’Alto mantovano in particolare saranno tre unioni di comuni, che riuniscono i servizi di polizia locale degli enti aderenti, a ricevere tali fondi. Si tratta dell’Unione dei Comuni della Valtenesi, che comprende Padenghe, Manerba, Moniga e Soiano del Lago; dell’Unione dei Castelli Morenici, comprendente Medole, Cavriana e Ponti sul Mincio; nonché l’Unione dei Colli Mantovani, che comprende Monzambano e Volta Mantovana.

L’Assessore Regionale alla Sicurezza e alla Protezione Civile, Romano La Russa, ha spiegato: ”L’obiettivo è quello di diminuire gli incidenti stradali, anche attraverso maggiori controlli nelle nostre strade. L’iniziativa approvata dalla Giunta regionale va proprio in questa direzione. Il nostro orizzonte è l’Agenda 2030 dell’Onu, ovvero dimezzare i decessi e gli infortuni entro il 2030 per poi arrivare nel 2050 a zero morti sulle strade. Si tratta di fondi aggiuntivi rispetto a quanto destiniamo già alle polizie locali. Dicembre è un periodo molto particolare, è necessario e indispensabile aumentare i controlli, ma non sempre gli enti locali hanno le somme necessarie per pagare i servizi straordinari ai propri dipendenti. La Regione interviene costantemente, durante questi anni abbiamo rinnovato la strumentazione delle Polizie locali: droni, sniffer, auto, moto, dash cam e quanto la tecnologia offre per rendere il lavoro ai nostri agenti sempre più utile ai cittadini”.