A quasi un anno dalla serata di presentazione del progetto di riqualificazione di via Gerardi, avvenuto in data 20 aprile 2023, giungono al termine gli interventi importanti di rifacimento dei sottoservizi, le cui condizioni, come riscontrato in modo concreto dalle ditte che hanno eseguito le opere in questi mesi, si sono rivelate obsolete.

Questo poiché negli anni passati sono stati svolti puntuali interventi di manutenzione e non vere e proprie sostituzioni, motivo per cui l’Amministrazione comunale, grazie anche al finanziamento derivante da fondi PNRR, ha scelto di mettere in campo le progettualità necessarie per una vera e propria riqualificazione di una delle vie centrali e di maggior snodo viabilistico della Città.

Dall’inizio del cantiere, che ha preso ufficialmente avvio nell'agosto 2023, sono state riqualificate le reti di gas metano e dell’acquedotto (con relative prese e allacci alle singole utenze), si è intervenuto sulla separazione della linea delle acque bianche da quella delle acque nere (anche in questo caso con relativi allacci alle singole utenze). È stata posata ex novo la linea di teleriscaldamento (di cui beneficeranno i palazzi siti nel tratto di via Gerardi compreso tra via Antiche Mura e via Zambelli). Il tutto sotto il costante presidio e monitoraggio dell’archeologo della Soprintendenza e garantendo sempre la piena funzionalità dei servizi di competenza alla cittadinanza.

Inoltre, grazie alla sinergia e al costante dialogo creatosi tra l’Ufficio Tecnico comunale (lavori pubblici) e i 6 diversi enti gestori dei sottoservizi, questi ultimi sono intervenuti sostenendo a pieno carico le spese per il totale ripristino degli stessi, per un investimento totale di 360mila euro.

Da oggi, si entra nel vivo dei lavori di superficie che saranno più invasivi a livello viabilistico ma che definiscono la fase terminale dei lavori di riqualificazione dell’intera via Gerardi e per i quali l’Amministrazione auspica un termine entro la fine della stagione estiva.

Cosa prevedono i prossimi passaggi?

A livello viabilistico, sul sito web istituzionale sono state condivise le tavole che rappresentano visivamente le tre macro-fasi di chiusura della via e la relativa gestione del transito, nonché le grafiche che identificano specificatamente quanto disciplinato dalla relativa ordinanza della Polizia Locale.

Sul piano delle opere e degli interventi che si susseguiranno nelle prossime settimane, in primo luogo si interverrà con la posa dei nuovi impianti di pubblica illuminazione e della posa di due cavidotti predisposti per l'interramento delle linee aree ENEL e TELECOM. Completata la fase della demolizione della pavimentazione stradale esistente, la ditta esecutrice interverrà con la preparazione dei piani stradali atti ad accogliere il massetto in calcestruzzo, necessario per la posa dei materiali lapidei in porfido e granito.

Gli uffici hanno già incontrato i Consiglieri di Quartiere e l’Associazione Commercianti per illustrare il dettaglio e le caratteristiche di intervento di ciascuna fase e sono già stati condivisi alcuni suggerimenti che gli uffici hanno preso in carico e si riservano di valutarne la fattibilità, sempre per adempiere allo scopo di restituire ai cittadini la soluzione migliore possibile che possa incontrare le esigenze di tutti, quando e dove possibile, pur considerando che quanto previsto è per consentire lo svolgimento dei lavori in totale sicurezza e nel rispetto delle tempistiche stabilite.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul progetto e le modifiche alla viabilità, si invita a consultare il sito web istituzionale.