L’amministrazione comunale di Lonato del Garda, su impulso dell’Assessorato ai Servizi Sociali, con uno stanziamento pari a più di 50mila euro, da contributo di Regione Lombardia, ha emanato un avviso volto a informare la cittadinanza della possibilità di accedere un contributo per inquilini morosi incolpevoli, titolari di un contratto di locazione e soggetti a procedura di sfratto. La “morosità incolpevole” è la sopraggiunta incapacità di far fronte al pagamento del canone, in conseguenza di un’imprevista e rilevante riduzione del reddito del nucleo familiare rispetto agli anni precedenti, riconducibile a cause esogene quali il licenziamento, la cassa integrazione, il mancato rinnovo di contratti atipici, un infortunio o una malattia grave anche di un componente della famiglia stessa.

Il provvedimento è finalizzato all’interruzione della procedura di sfratto, o a trovare una nuova sistemazione tramite la sottoscrizione di un contratto d’affitto a canone agevolato con un nuovo proprietario, garantito dal Comune per dodici mensilità. L’importo massimo erogabile è pari a 12mila euro per sanare i debiti e sostenere il pagamento del canone. Per accedere al contributo è necessario avere un Indicatore di Situazione Economica Equivalente, o Isee, non superiore ai 26mila euro e non abbia già usufruito del medesimo bonus nel passato recente. La domanda di partecipazione si può trovare sul sito istituzionale del Comune di Lonato del Garda, e dovrà essere compilata e presentata allegando della documentazione comprovante lo stato di morosità incolpevole e il contratto di locazione regolarmente registrato. Le domande dovranno essere trasmesse per mezzo di posta elettronica, oppure consegnate personalmente presso il municipio, entro la fine del 2024.