Il sindaco Cristina Santi ha revocato nella giornata di ieri le ordinanze che stabiliscono limitazioni all’uso dell'acqua potabile della rete idrica per Campi e per Riva del Garda.

Le limitazioni rimangono in vigore, invece, per la zona di Pregasina.

Questo a fronte della comunicazione di Alto Garda Servizi, dalla quale emerge che le sorgenti di Riva del Garda e Campi sono tornate ai valori stagionali, per cui i pozzi di soccorso sono stati spenti, e che le sorgenti nella zona di Pregasina presentano ancora delle carenze, per cui resta ancora attivo, seppure in modo ridotto, il prelievo dal Comune di Ledro.

Si ricorda che sono vietati gli usi non strettamente domestici dell’acqua potabile, in particolare per il lavaggio di auto (con esclusione degli operatori professionali e impianti autorizzati), per il lavaggio di spazi e aree private, per il riempimento di piscine private, per ogni altro uso improprio che comporti prelievi anomali dall’acquedotto, nonché per l’irrigazione di giardini e orti privati, tranne che se effettuata con l’ausilio di piccoli annaffiatoi manuali. Resta salvo l’utilizzo per usi commerciali e produttivi.