Al fine di affrontare e gestire l’emergenza ucraina nel modo più efficace possibile, è stato costituito un Coordinamento UA (UCRAINA) a cui aderiscono il Comune di Salò, la Parrocchia di Salò, la Caritas di Salò, la Croce Rossa Italiana - Comitato di Calvisano – Unità territoriale Salò ed il Gruppo Anteas, il quale ha attivato specifiche misure in soccorso delle popolazioni colpite dalla guerra.

Il punto di raccolta di beni di prima necessità destinati ai profughi presenti sul territorio, già attivo presso l’Oratorio di Villa, verrà trasferito in via Umberto I, presso l’ex sede del Sert a decorrere dal giorno giovedì 5 maggio 2022.

La struttura sarà aperta due pomeriggi a settimana, MARTEDÌ E GIOVEDÌ DALLE 15.00 ALLE 17.00.
Il centro sarà gestito dai VOLONTARI iscritti all’Albo dei Volontari Civici del Comune di Salò. Per informazioni contattare i seguenti recapiti nei giorni di cui sopra: 0365/296887 0365/296826

Inoltre la sezione Caritas di Salò fornisce la possibilità ai profughi Ucraini ed alle famiglie ospitanti di ricevere un “pacco alimentare” ogni 15 giorni, da ritirare lunedì e giovedì dalle 10 alle 12 (per informazioni contattare i seguenti recapiti: 348/6088013 - caritaszonasalo@gmail.com

Presso il Centro sociale è disponibile il Servizio Infermieristico attivo dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 10.30. La Caritas organizza un corso di lingua italiana gratuito rivolto agli adulti a decorrere da lunedì 11 aprile presso la biblioteca di Salò dove verrà esposto il programma dettagliato.

In supporto invece ai più piccoli, l’inserimento scolastico dei minori ucraini è consentito previo contatto con i dirigenti Scolastici che richiederanno la documentazione necessaria: in caso di necessità e su richiesta specifica sarà garantita la gratuità del servizio mensa e del traporto scolastico.