In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che cade quest'oggi, sabato 25 novembre, i sette Comuni dell’Alto Garda e Ledro hanno invitato la comunità a partecipare a una camminata dal parco giochi di Drena al parco Open Air Gallery di Arco, che ha visto radunato un alto numero di presenze tra cittadini, amministratori e forze dell'ordine.

La camminata istituzionale, che si svolge ogni anno alternativamente in uno dei sette territori, è nata nel 2019 all'indomani dell'efferato assassinio di Eleonora Perraro, quando tutti i sette comuni e la Comunità di Valle presero parte, il 15 settembre, a una camminata da Nago fino al luogo del delitto, in testa i gonfaloni di tutti i comuni e tra i partecipanti anche i genitori di Alba Chiara Baroni (vittima di femminicidio a Tenno nel luglio del 2017) e la madre di Eleonora Perraro.

"Ogni giorno nell’Alto Garda e Ledro è possibile udire il rumore delle iniziative di sensibilizzazione contro la violenza di genere messe in campo dal Tavolo intercomunale del nostro territorio, in collaborazione con le associazioni e i volontari del comprensorio" come raccontato dal Tavolo intercomunale contro la violenza di genere Alto Garda Ledro - "Per Alba Chiara Baroni, per Eleonora Perraro, per Pinuccia Contin, per Mara Fait, per Iris Setti, per Giulia Cecchettin: per tutte le vittime di femminicidio e per tutte le donne che hanno subìto: Basta!".

Ph: Tavolo intercomunale contro la violenza di genere Alto Garda Ledro