Dal 27 settembre al 3 ottobre a Desenzano del Garda, nel Bresciano, si svolgerà per la prima volta in Europa la Wine Media Conference, la rassegna mondiale dedicata alla comunicazione del vino.

Fondata nel 2008, si tratta di una manifestazione che riunisce ogni anno wine blogger, giornalisti di settore, wine media tradizionali, influencer dei social media e operatori, in particolare statunitensi. Ogni anno la kermesse viene organizzata in una location diversa: nel 2021 si è svolta a Eugene, in Oregon, mentre nel 2022 sbarcherà per la prima volta in Europa, con la Lombardia che ha superato la concorrenza di aree come la Provenza francese o la Mosella della Germania.

"E' un onore ospitare per la prima volta in Europa e nella nostra Lombardia un evento mondiale come la Wine Media Conference - ha commentato il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana - la comunicazione, al giorno d'oggi, è un settore di grande rilevanza". E l'attrattività "a 360 gradi della Regione e la reputazione dei prodotti 'Made in Italy' - ha aggiunto - vanno ulteriormente valorizzati".

La Lombardia conta 24.000 ettari di superficie vitata e una produzione annuale di 1.370.000 ettolitri (dato aggiornato al 2021, ndr). Il 90% del vino prodotto in Lombardia è a 'denominazione di qualità', grazie a 5 Docg, 21 Doc e 15 Igt. "I vini lombardi e i territori che rappresentano saranno al centro del mondo. Un'occasione - ha concluso l'assessore lombardo all'Agricoltura Fabio Rolfi - che sapremo sfruttare nel migliore dei modi". (ANSA)