Da circa un mese, presso l’Istituto Superiore “Francesco Gonzaga” di Castiglione delle Stiviere, sono iniziati i lavori di adeguamento antisismico del complesso scolastico, per il costo complessivo di più di un milione e mezzo di euro, che, secondo i piani, dovevano essere già cominciati entro la fine del 2021, ma a causa della volontà di non far perdere agli studenti ulteriore didattica in presenza, data già la situazione pandemica, sono stati progressivamente rinviati fino alla metà luglio.

I tempi previsti per la chiusura del cantiere sono molto lunghi, si prevede possano durare anche più di due anni, ed entro l’inizio del nuovo anno scolastico si sarebbero dovuti concludere quelli all’interno della struttura. Dati i ritardi, il termine è però stato spostato a ottobre. La Preside, prof.ssa Leontina Di Claudio ha commentato: “Stanno lavorando in un laboratorio e in due aule, se dovessero proseguire anche quando sarà iniziata la scuola ci potrebbero essere dei disagi, legati ad esempio al rumore. Ad oggi non sappiamo quando finiranno i lavori all’interno”.

L’Istituto aveva già fatto richiesta alla Provincia per ricevere alcune strutture mobili, o container, da collocare all’esterno dell’immobile per via di problemi di capienza pregressi, che, se arrivassero in tempi ragionevoli, potrebbero essere utilizzati nel caso in cui vi fosse la necessità di ricollocare gli studenti per via del cantiere.

PH Paolo Bonelli