Dopo una fase interlocutoria di inattività che ha caratterizzato il recente passato, l’Associazione Desenzano Sviluppo Turistico è pronta a ripartire a seguito dell’Assemblea dei soci organizzata lo scorso martedì 26 marzo presso il Municipio di Desenzano, parallelamente all’apertura della stagione turistica 2024 con l’arrivo del fine settimana di Pasqua.

Un incontro questo organizzato per procedere con la presentazione della compagine associativa attuale e per avviare la raccolta delle adesioni, oltre che per eleggere il nuovo Consiglio Direttivo, composto da Alexandro Mutti, Luca Liloni, Arturo Mason, Patrizia Scalzeri, Muriel Ferrari, Nicola Brutti, Stefano Dal Santo e Matteo Zacco. Un gruppo di lavoro questo composto da imprenditori attivi su tutto il territorio, dal centro storico alle aree di Rivoltella e San Martino.

“L’incontro è stato molto positivo, abbiamo chiarito quelle che sono le nostre intenzioni e abbiamo recepito le indicazioni forniteci dai nostri soci – come raccontato da Arturo Mason, già coordinatore in passato della realtà –. L’intenzione ora è partire innanzitutto da una solida collaborazione e cooperazione con l’Amministrazione Comunale e con il presidente dell’Associazione albergatori Visit Desenzano Emanuele Bonotto, con cui condividiamo la medesima linea d’intervento, così come con le altre realtà attive all’interno del territorio desenzanese”.

Il prossimo passo vedrà quindi l’elezione delle varie cariche direttive del gruppo, così come la campagna di iscrizioni già avviata che, al momento, conta una cinquantina di associati (quota di partecipazione di 40 euro) in attesa di veder coinvolte sempre più realtà cittadine.

“Ci siamo già interfacciati con il Vicesindaco e l’Assessore al Turismo, con i quali abbiamo organizzato diversi incontri – prosegue Mason –, e prossimamente ci saranno nuove occasioni per discutere delle tematiche ritenute prioritarie per il contesto turistico attuale, dalla questione parcheggi all’organizzazione e gestione di ciò che gravita intorno al programma degli eventi. Proprio per quanto concerne gli eventi auspichiamo di rendere concreta la collaborazione a partire dal calendario natalizio, per poi sviluppare insieme il programma in vista del prossimo anno”.